• +393355870764 | info@immobiliarebarbetti.it
fare clic per attivare lo zoom
Caricamento mappe
Nessun risultato trovato
apri mappa
Vedi Mappa Satellite Mista Terreno La mia posizione schermo intero Precedente Prossimo
Ricerca Avanzata
Abbiamo trovato 0 risultati. Vuoi caricare i risultati ora?
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Fai da te: come realizzare un barbecue con un barile.

Postato da Immobiliare Barbetti on 10 ottobre 2016
| News
| 0

Il piacere dell’estate è anche il piacere del mangiare all’aria aperta. Cosa c’è di meglio di un barbecue in compagnia degli amici? Ci vuole poco per organizzarsi: acquistare della carne da fare alla brace, qualche birra, pane e ovviamente un barbecue.

Se non avete già comprato un barbecue presso un negozio, non disperate. Con poche mosse potete farvi un barbecue da soli che farà il suo dovere egregiamente: avete bisogno solo di un barile e di qualche altro materiale e attrezzi per montare i vari pezzi.

Si tratta di un piccolo lavoretto fai da te, semplicissimo da eseguire. In men che non si dica avrete il vostro angolo barbecue pronto all’uso. Innanzitutto procuratevi un barile da 200 litri per alimenti. Al suo interno non deve aver contenuto materiali tossici.

Vanno benissimo per esempio i barili che trasportano l’olio. Non è difficile recuperarli presso i centri specializzati. Il barile deve inoltre essere di una grandezza sufficiente per contenere il combustibile nella parte concava e per sistemarvi delle griglie. Bisognerà segare una parte del lato lungo del barile, abbastanza in alto per avere un contenitore sufficientemente capiente e un coperchio superiore.

L’interno del barile va poi ben pulito. Costruite un supporto per sostenere il barile ad un’altezza comoda per chi si dovrà occupare poi della cottura. Basterà realizzare una sorta di cavalletto con del compensato e dei pali.

Si raccomanda di verificare che la struttura sia stabile e abbia una base di appoggio solida. Su di essa andrà poi appoggiato il barile con l’apertura bene accessibile. Ora potete inserire una o due griglie all’interno del barile, anche queste da poggiarsi su due supporti ad L fissati con dei bulloni.

Sarebbe utile per la cottura, ricomporre il barile con il pezzo superiore in modo tale da creare un vero e proprio coperchio. Potete fissare con dei cardini il guscio del barile segato all’inizio e all’occorrenza tirarlo giù per facilitare la cottura dei cibi.

Con un trapano fate dei fori per l’areazione nella parte bassa del barile mentre sulla parta alta fissate una canna fumaria con annessa ventola. Sollevando le griglie potete mettere la carbonella sul fondo del barile.

Si consiglia di accendere il fuoco e lasciarlo bruciare per un po’, così da pulire il barbecue internamente. Potete terminare il lavoro dando uno o più strati di vernice impermeabile sulla parte esterna del barile.

L’acqua non la danneggerà e anche se in inverno il barbecue verrà lasciato all’aperto, non farà ruggine. Alla fine di ogni cottura, come per ogni altro barbecue tradizionale, provvedete a ripulire il fondo e le griglie con della carta di giornale.